Più tasse per le librerie

Per ora l’aumento dell’IVA sui libri, di cui si parlava nel post precedente, sembra scongiurato, ma è in arrivo un’altra tegola. Per raggranellare un po’ di quattrini, allo scopo di finanziare la “manovra espansiva” (anche se per ora si stanno espandendo solo la confusione e le iniziative demagogiche), sta calando la ghigliottina su alcune norme che prevedevano sgravi, deduzioni, detrazioni.

Continua a leggere

Pubblicato in Librerie | Contrassegnato , | Lascia un commento

Tassare i libri?

Leggo sui giornali che una delle ipotesi su cui il governo sta lavorando per predisporre la nuova legge di stabilità è di finanziare alcuni provvedimenti previsti dal contratto di programma (tra cui l’avvio del reddito di cittadinanza, la riforma pensionistica e qualche riduzione dell’IRPEF che possa somigliare un po’ alla flat tax) con il ritocco delle aliquote IVA. Invece di far scattare la clausola di salvaguardia e ritoccare di un punto tutte le aliquote, l’idea sarebbe di aumentare solo quelle sui beni che attualmente godono dell’aliquota agevolata al 4 o al 10%. Questo si tradurrebbe in un incremento del pezzo di copertina dei libri, la cui IVA è ora fissata al 4%: ricordo anche che solo recentemente, grazie a una battaglia portata avanti anche dall’AIE, l’aliquota sui libri elettronici, in precedenza assimilati ai software, è stata equiparata a quella che grava sui libri di carta.

Continua a leggere

Pubblicato in Editoria, Libri, Politica | Contrassegnato , | Lascia un commento

Addio, Chichita!

Se n’è andata oggi pomeriggio Esther Singer, la vedova di Italo Calvino. Chichita, come la chiamavano tutti, era nata a Buenos Aires nel 1925 e aveva conosciuto lo scrittore sanremese nel 1962 a Parigi. Si erano sposati due anni più avanti a Cuba e, dopo l’improvvisa morte di Calvino nel 1985, ha dedicato l’ultimo trentennio a curare con grande attenzione la memoria e l’eredità letteraria del suo compagno, tenendo le relazioni con critici e letterati, con traduttori e agenti, con gli editori che in tutto il mondo continuavano a pubblicare le opere di quello che è forse il più internazionale tra gli scrittori italiani del Novecento. Si diceva di lei che era l’altra metà di Italo Calvino: lo era davvero.

Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato , | Lascia un commento