Ripensare le biblioteche pubbliche

A distanza di oltre venticinque anni (l’ultima edizione era del 1995), l’IFLA ha presentato a Dublino nel corso del suo recente 87. Congresso una nuova versione del manifesto sulla biblioteca pubblica. In particolare vengono aggiornate le parti relative alla missione della biblioteca, recependo il suo ruolo di luogo di produzione culturale e di hub della comunità, introducendo i temi dello sviluppo sostenibile, della digital literacy e della partecipazione dei cittadini.

Viene così archiviata una visione tardo-novecentesca del ruolo della biblioteca pubblica, gettando le basi per una strategia di rilancio adeguata alle nuove dimensioni della socialità imposte dalla rivoluzione digitale e dalle trasformazioni in atto. Questo documento giunge al momento opportuno, mentre si stanno progettando nuove biblioteche in molte città italiane (grandi biblioteche centrali a Milano e a Torino, i nuovi Poli Civici Culturali e di Innovazione a Roma), a Rotterdam, a Colonia e in tante altre parti dell’Europa e del mondo. 

Questa voce è stata pubblicata in Biblioteche e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 × = cinquanta quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *