I presìdi culturali e la banalità del male

Non servirebbe a nulla, ormai, aggiungere altre parole per commentare la terribile morte di Willy Monteiro Duarte, barbaramente ucciso da chi fa della violenza la propria unica forma di espressione. Ma una cosa si può aggiungere. Non mi pare che sia stato riportata e ripresa adeguatamente una coraggiosa dichiarazione di Pierluigi Sanna, il giovane sindaco di centrosinistra di Colleferro, nel cui territorio è avvenuto l’omicidio. Le sue sono parole fuori dal comune, incentrate sul ruolo di antidoto alla violenza che la cultura può esercitare: «Anche se più volte sono stato deriso – ha detto – ho investito negli anni tantissimi fondi sulle questioni culturali. Ho riaperto il teatro, l’auditorium, la biblioteca, ho aperto scuole di musica e teatro. Evidentemente non è bastato». 

Pubblicato in Cultura | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Un piccolo mondo antico senza rete

Gli italiani che hanno deciso di trascorrere sulle Alpi o sull’Appennino questa strana estate del 2020, per i noti motivi che sconsigliavano gli spostamenti verso l’estero o le località marine più affollate, recandosi in qualche borgo delle nostre montagne, hanno avuto l’occasione per conoscere luoghi di grande fascino, ma hanno anche scoperto e condiviso per qualche giorno le tante piccole e grandi difficoltà che costellano l’esistenza quotidiana di chi vive stabilmente in quei luoghi. Ciò che rende davvero “periferici” i territori montani non sono le distanze – quei paesini sono spesso dietro l’angolo e non a caso di è parlato di vacanze “di prossimità” -, ma i collegamenti. 

Continua a leggere

Pubblicato in Rete | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il declino delle biblioteche statali

“Emergenza biblioteche”, così è intitolato l’articolo a tutta pagina che Gian Antonio Stella pubblica sul «Corriere della sera» di oggi. Una denuncia circostanziata sul declino che da anni affligge le biblioteche dipendenti dal Ministero dei Beni culturali. L’autore si sofferma in particolare sui numeri della Nazionale di Firenze, al cui organico complessivo mancano 60 unità di personale e circa metà dei 42 bibliotecari previsti.

Continua a leggere

Pubblicato in Biblioteche | Contrassegnato , , , | Lascia un commento