Lettori migranti

Alcuni giorni fa, commentando gli ultimi dati dell’Istat sulla lettura e in particolare il forte calo fatto registrare dagli adolescenti, ho scritto un intervento nel quale avanzavo l’ipotesi che il dato fosse collegato alla diffusione degli smartphone e alla possibile di connessione in mobilità, che assorbe parte del tempo che alcuni prima dedicavano alla lettura.

Un breve ma interessante intervento apparso su Bookrepublic contiene stimolanti riferimenti a questo fenomeno e avanza alcune analisi che mi paiono assolutamente condivisibili. Ne consiglio la lettura.

Questa voce è stata pubblicata in Lettura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 9 = quattordici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *