Calano ancora i dati su lettura e acquisto di libri

Nei giorni scorsi il Centro per il libro ha reso noti i nuovi dati dell’indagine condotta periodicamente da Nielsen e un confronto 2011-13: troviamo una conferma delle tendenze al ribasso sia per quanto riguarda la percentuale dei lettori (dal 49% al 43% in due anni), sia per quella degli acquirenti di libri (dal 44% al 37% in due anni). La sfasatura tra libri letti e libri acquistati si spiega col fatto che quasi il 40% dei libri letti, forse anche per effetto della crisi economica, viene da circuiti non commerciali (le biblioteche coprono il 18% delle provenienze). Complessivamente si sono “persi” 3 milioni di lettori nell’arco di un biennio. 

Per inciso, segnalo che per la prima volta la percentuale fornita da Nielsen (43% della popolazione con 14 anni e più) è identica a quella fornita dall’Istat (43% della popolazione con 6 anni e più). Trova conferma il calo fra le giovani generazioni, di cui già si è discusso in questa sede, ma che restano comunque quelle che fanno registrare le percentuali più elevate di lettori. Tra i lettori prevalgono le donne e i giovani (si legge più della media tra i 14 e i 19 anni e tra i 25 e i 34), i residenti al nord-est e le persone con un titolo di studio elevato. Solo 3,4 milioni di persone di età superiore ai 14 anni, e cioè il 7% della popolazione di pari età, ha acquistato più di 9 libri nell’ultimo anno. 

Tutti i canali di vendita fanno registrare un segno meno: -21% nel biennio per le librerie di catena, – 13% per le librerie indipendenti (che restano il canale utilizzato maggiormente, con il 43%), – 12% per le edicole, -9% per i supermercati.

Cosa leggono gli italiani? Quasi unicamente narrativa, che rappresenta infatti il 71 % dei libri letti e il 58% dei libri acquistati.

Una piccola nota positiva arriva degli ebook, per i quali nel 2013 crescono sia i lettori (+17% rispetto al 2012) che gli acquirenti (+14%): significa che i lettori si prestano gli e-book (e forse anche i device), che scaricano libri gratuiti, o che il fenomeno della pirateria è ancora lontano dall’essere sconfitto?

Questa voce è stata pubblicata in Lettura e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Calano ancora i dati su lettura e acquisto di libri

  1. Pingback: Dati sulla lettura: apocalittici, elitari e male informati : minima&moralia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − uno =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *