Il presente, il futuro, la ricerca della felicità

Invitato nel 2018 a un convegno sulla felicità presso il Senato della Repubblica, il filosofo Remo Bodei legò questa ricerca, a livello personale e pubblico, all’idea di futuro. Disse: «La contrazione delle attese e delle speranze di largo respiro spinge le persone  a concentrarsi sul presente. Questo significa, però, una desertificazione del futuro o una sua privatizzazione. Ciascuno si ritaglia una propria fetta di cielo. Si accorciano, così, i piani di vita dei singoli e si attenua la forza propulsiva delle istituzioni». Affrontiamo con questa prospettiva l’anno che sta iniziando.

Questa voce è stata pubblicata in Intellettuali, Società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = 12

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *