La reputazione perduta dell’università e il mito dell’autoformazione in rete

Un articolo di Michele Dantini pubblicato oggi su Roars prende spunto da alcune mie affermazioni, presenti nel volume Senza sapere: “Il rischio è che si apra un solco sempre più ampio e profondo fra i luoghi della formazione, che spesso i giovani continuano a frequentare svogliatamente ma senza riconoscere ad essi più alcuna funzione, e un ‘curriculum implicito’, basato sull’ideologia dell’autoformazione in rete”.

Questa è solo una delle manifestazioni dello scollamento tra ricerca, istruzione formale ed editoria scientifica, da una parte, e ampi settori dell’opinione pubblica, che, avendo perso ogni fiducia nel valore dei processi di istruzione formale, individuano nella rete e nei fai-da-te l’unico riferimento. 

Questa voce è stata pubblicata in Editoria, Istruzione, Rete e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − = due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *